Codice Etico

Codice Etico Selecta S.p.A.

Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 18 aprile 2019.

Selecta S.p.A. (nel seguito anche solo “Selecta” o la “Società”) è una società che opera nel campo della distribuzione alimentare all’ingrosso. Attraverso un’attenta ricerca e selezione Selecta è in grado di offrire ai propri clienti un assortimento di prodotti di altissimo livello qualitativo, sia reperiti in ambito internazionale sia appartenenti al ricchissimo patrimonio agroalimentare italiano. Sin dall’avvio delle prime attività risalenti al 1985, la Società considera la qualità, la sicurezza e la genuinità dei prodotti requisiti imprescindibili del proprio business.

Con l’approvazione del presente Codice Etico (nel seguito anche solo il “Codice”) Selecta ha inteso formalizzare gli impegni e le responsabilità etiche assunti nell’ambito delle proprie attività commerciali ed aziendali.

Più precisamente, la Società si è voluta dotare di uno strumento volto a prevenire le condotte illecite, o anche solo non eticamente corrette, da parte di tutti i soggetti che operano in nome e per conto di Selecta. Con esso, infatti, la Società ha inteso rappresentare, in modo chiaro ed esplicito, i criteri di comportamento e le responsabilità etiche sia nei rapporti interni che esterni all’azienda.

Selecta è profondamente convinta che la reputazione e l’onorabilità rappresentino valori fondamentali per una azienda soprattutto in considerazione dell’attività tipica esercitata dalla Società che deve essere sempre tesa al miglioramento della qualità e della sostenibilità.

Per questi motivi, nel seguito sono indicati alcuni principi fondanti che sono alla base di ogni attività quotidiana ed a cui a cui devono far riferimento le diverse parti interessate (stakeholders) coinvolte al fine di favorire il buon funzionamento, l’affidabilità e, appunto, la reputazione di Selecta.

1.1. LEGALITÀ

La Società agisce nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e delle normative vigenti in Italia e nei territori in cui si trova ad operare nonché del Codice Etico (nel seguito anche solo il “Codice”) e delle procedure interne, impegnandosi ad applicarle con lealtà, rettitudine ed equità. I destinatari sono tenuti ad osservare e rispettare le norme dell’ordinamento giuridico in cui operano e devono astenersi dal commettere violazioni.

1.2. LEALTÀ

Selecta ed i suoi collaboratori si adoperano per garantire il pieno rispetto degli obblighi e degli impegni contrattuali assunti con i terzi, siano essi privati sia appartenenti alla Pubblica Amministrazione. Fermo restando quanto precede, anche a prescindere dagli obblighi contrattualmente sottoscritti e pertanto giuridicamente vincolanti, le relazioni con l’esterno dovranno sempre essere caratterizzate dalla massima lealtà, correttezza e dalla buona fede.

1.3. AFFIDABILITÀ

La Società si prefigge come obiettivi la massima soddisfazione, il rispetto e la tutela del cliente. Selecta, pertanto, si propone di implementare gli investimenti al fine di garantire il costante miglioramento dello standard qualitativo dei prodotti e dei servizi offerti. A tal riguardo la Società ha conseguito la certificazione UNI EN ISO 22000:2005 ed è costantemente impegnata nel migliorarsi ponendosi l’obiettivo di raggiungere standard certificati attinenti le fondamentali attività facenti parte del proprio core business.

1.4. CORRETTEZZA E TUTELA DELLA CONCORRENZA

Pur credendo che la libera concorrenza ed il principio dell’economia di mercato costituiscano elementi determinanti per il costante miglioramento dello standard qualitativo dei servizi e dei prodotti offerti, Selecta è parimenti convinta che la concorrenza debba svolgersi secondo precise regole di correttezza e, pertanto, si impegna ad evitare condotte che, anche qualora si mantengano entro i confini della legalità, possano comunque risultare poco corrette o sleali nei confronti delle aziende concorrenti.

1.5. RISPETTO E TUTELA DELLA PERSONA

La Società s’impegna a promuovere il rispetto dell’integrità fisica, culturale e morale della persona e valorizza le relazioni sociali tra gli individui. Garantisce condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale ed ambienti di lavoro sicuri. Tutela e promuove il valore delle risorse umane, allo scopo di migliorare ed accrescere il patrimonio delle competenze possedute da ciascun collaboratore. A tal fine Selecta si impegna a scongiurare qualsiasi forma di discriminazione o esclusione, fra l’altro per quanto attiene età, cultura, etnìa, nazionalità, credo religioso, razza, opinione politica, stato civile, gravidanza, genere e orientamento sessuale, identità e/o espressione di genere, informazione genetica, salute o disabilità.

1.6. SOSTENIBILITÀ

La Società orienta le proprie scelte in modo da garantire il contenimento o la diminuzione dell’impatto ambientale nel rispetto della normativa vigente e tenendo conto dello sviluppo della ricerca e dello stato dell’arte nel settore di riferimento.

1.7. IMPARZIALITÀ

Al fine di garantire l’equilibrio e la crescita dell’azienda, Selecta ritiene che le relazioni tra i propri collaboratori debbano essere sempre contraddistinte dalla massima equità e correttezza. A tal riguardo la Società si impegna affinché, nell’ambito aziendale e più in generale nei rapporti interpersonali dei collaboratori, vengano evitati abusi e condotte offensive della dignità delle persone. A questo proposito, Selecta promuoverà una politica di gestione del personale nel pieno rispetto del principio delle pari opportunità e che contempli, quale unico criterio di valutazione e gestione dei collaboratori, le effettive capacità professionali ed umane degli stessi.

1.8. TUTELA DELLA SALUTE E DELL’AMBIENTE

La Società da sempre sensibile alle problematiche ambientali, nella programmazione delle proprie attività si impegna alla più stretta osservanza delle vigenti normative in materia, al fine di scongiurare qualsiasi rischio per l’ambiente e la salute delle persone.

A tal proposito, inoltre, sia nella scelta delle materie prime, sia nella distribuzione dei prodotti, Selecta si adopera per il rispetto della “sovranità alimentare” (Per sovranità alimentare si intende il diritto dei popoli, delle comunità e dei Paesi di definire le proprie politiche agricole, del lavoro, della pesca, del cibo e della terra che siano appropriate sul piano ecologico, sociale, economico e culturale alla loro realtà unica. Esso comprende il vero diritto al cibo e a produrre cibo, il che significa che tutti hanno il diritto a un cibo sano, nutriente e culturalmente appropriato, alle risorse per produrlo e alla capacità di mantenere se stessi e le loro società), nella consapevolezza che la responsabilità etico – sociale si estende anche alle comunità che producono le materie prime.

1.9. RISERVATEZZA

La Società si impegna a proteggere adeguatamente le notizie e le informazioni acquisite in relazione sia ai collaboratori che ai terzi. Selecta, pertanto, si atterrà ad ogni disposizione di legge in materia nazionale e comunitaria, volta a prevenire trattamenti illeciti o la diffusione illegale dei dati personali raccolti e trattati nell’esercizio della sua attività.

1.10. PROFESSIONALITÀ

Ciascun destinatario del Codice svolge la propria attività con la professionalità richiesta dalla natura dei compiti e delle funzioni esercitate, adoperando il massimo impegno nel conseguimento degli obiettivi assegnatigli e svolgendo con diligenza le necessarie attività di approfondimento ed aggiornamento.

Il presente Codice si applica a tutte le attività della Società. Ne sono destinatari gli amministratori, i sindaci, i dirigenti, i dipendenti, i collaboratori esterni e, in generale, tutti coloro che operano in nome, per conto o comunque a vantaggio o nell’interesse di Selecta (nel seguito anche solo i “Destinatari”).

Tutti costoro, senza distinzioni o eccezioni, sono tenuti a conoscere il contenuto del Codice e devono sentirsi impegnati ad osservare e a fare osservare lo stesso Codice nell’ambito delle proprie mansioni, funzioni e responsabilità.

In nessun modo la convinzione di agire a vantaggio o nell’interesse della Società può giustificare l’adozione di comportamenti in contrasto con i principi e le norme di comportamento enunciati nel presente documento.

Ogni Destinatario che venga a conoscenza della violazione (effettiva o potenziale) di una o più prescrizioni contenute nel presente Codice da parte di chiunque agisca nell’interesse di Selecta deve informarne immediatamente la Società anche mediante la procedura di segnalazione implementata da Selecta.

Il Codice si applica anche alle attività svolte dalla Società all’estero, pur considerando le differenze esistenti sotto l’aspetto normativo, sociale, economico e culturale.

Il Codice deve essere portato a conoscenza dei terzi che ricevano incarichi da Selecta o che abbiano con essa rapporti sia stabili che temporanei.

I rapporti con le parti interessate (nel seguito anche solo gli “Stakeholders”), a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri e comportamenti di assoluta correttezza, collaborazione, lealtà e rispetto. A tal riguardo si ritengono propri Stakeholders quei soggetti coinvolti direttamente o indirettamente nell’attività della Società che hanno un qualche interesse in relazione alle decisioni, alle iniziative strategiche ed alle possibili azioni svolte da Selecta stessa.

Rientrano, pertanto, tra gli Stakeholders, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, i dipendenti, i clienti, gli agenti procacciatori d’affari, i collaboratori a qualsiasi titolo, i fornitori, le istituzioni comunali, provinciali e nazionali, le associazioni di categoria, le associazioni ambientali e, più in generale, chiunque sia interessato dall’attività della Società, sia a livello nazionale che internazionale.

La correttezza nei rapporti con tali soggetti è obiettivo irrinunciabile di Selecta, in quanto elemento perentorio e fondamentale del Codice, nonché condizione idonea a sostenere tra l’altro, la fedeltà e la fiducia dei clienti, l’affidabilità dei fornitori, degli agenti e dei procacciatori d’affari, lo sviluppo di un dialogo virtuoso con le comunità e le istituzioni locali, la gestione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione improntata a criteri di trasparenza e correttezza e legalità.

Per tale ragione, i comportamenti di tutti i Destinatari del Codice verso gli Stakeholders devono essere coerenti e conseguenti ai principi del Codice.

La Società si impegna a ricercare nei fornitori e collaboratori esterni la professionalità appropriata e la piena condivisione dei principi e contenuti del Codice e, per tale obiettivo, promuove l’instaurazione di rapporti duraturi atti a garantire il progressivo miglioramento delle performance nella tutela e promozione dei principi e contenuti del Codice.

Il processo di selezione dei fornitori si basa su valutazioni obiettive, secondo principi di trasparenza, imparzialità, correttezza, qualità, economicità, continuità, lealtà, puntualità ed eticità e, laddove possibile, attraverso la valorizzazione del territorio, nella più rigorosa osservanza delle normative comunitarie, nazionali e aziendali applicabili. Gli apporti professionali e commerciali devono essere improntati a impegno e rigore professionale e devono, in ogni momento, essere allineati al livello di professionalità e responsabilità che caratterizza Selecta, con l’attenzione richiesta per perseguire il rispetto e la reputazione della stessa

Sono, a tali fini, bandite e perseguite pratiche di corruzione, favori illegittimi, comportamenti collusivi, sollecitazioni di vantaggi, corresponsione di benefici materiali e immateriali nonché di altri

vantaggi finalizzati ad influenzare o anche compensare i rappresentanti di istituzioni come pure i dipendenti della Società.

A tal fine, i dirigenti e dipendenti responsabili delle funzioni aziendali che partecipano a detti processi devono:

  • riconoscere ai partecipanti in possesso dei requisiti necessari, pari opportunità di partecipazione alla selezione;
  • verificare, anche attraverso idonea documentazione, che dispongano di mezzi, anche finanziari, strutture organizzative, capacità tecniche ed esperienza, sistemi di qualità e risorse adeguate alle esigenze e all’immagine di Selecta.
  • verificare il rispetto della normativa in materia di lavoro, ivi incluso per ciò che attiene il lavoro minorile, la salute e la sicurezza dei lavoratori.
  • verificare il non coinvolgimento, siano essi persone fisiche o giuridiche, in fatti di terrorismo.

Tutti coloro che operano in nome e/o per conto della Società devono:

  • aderire all’intera documentazione contrattuale sottoposta da Selecta che comprende l’obbligo di rispettare il Codice e le regole di comportamento che la Società ha predisposto e comunicato che prevedono anche specifiche sanzioni per l’eventuale violazione delle stesse;
  • aderire all’obiettivo di attenzione alle esigenze del territorio, delle comunità locali e dei clienti che improntano l’attività di Selecta. La realizzazione delle attività da parte di coloro che operano in nome e/o per conto della Società siano essi chiamati a realizzare le proprie attività in autonomia, deve essere rispettosa delle procedure volte a garantire la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.

I Destinatari del Codice devono:

  • rispettare leggi e regolamenti che concernono lo svolgimento della propria attività;
  • osservare scrupolosamente le disposizioni del presente Codice e le procedure interne relative alla gestione dei rapporti con i clienti;
  • fornire accurate ed esaurienti informazioni circa i prodotti e servizi in modo che il cliente possa assumere decisioni nella piena consapevolezza;
  • fornire, con efficienza e cortesia, nei limiti delle previsioni contrattuali, prodotti di alta qualità che soddisfino le ragionevoli aspettative del cliente;
  • fornire al cliente ogni informazione sulle condizioni e i termini contrattuali, affinché il cliente ne sia pienamente consapevole all’atto del perfezionamento dell’accordo, e su eventuali variazioni delle condizioni economiche e sull’esito delle eventuali verifiche richieste dal cliente;
  • adottare, in ogni caso, un comportamento improntato alla disponibilità, al rispetto, alla cortesia, in linea con gli standard di Selecta;
  • evitare in ogni caso, nei consueti incontri con gli chef, di elargire somme di denaro a qualsiasi titolo, impegnandosi a tal riguardo a rispettare le policy aziendali ed i principi contenuti nel Codice.

Ruolo centrale nel raggiungimento della mission aziendale è certamente da individuare nella valorizzazione delle risorse umane e, a tal fine, la Società adotta procedure e metodi di selezione, formazione e lavoro improntati al rispetto dei valori umani, dell’autonomia e responsabilità dei lavoratori. Selecta offre a tutti i lavoratori le stesse opportunità cosicché tutti possano godere di equi trattamenti fondati su criteri di merito e professionalità.

La Società promuove un’organizzazione del lavoro che sia costantemente improntata:

  • al rispetto, anche in sede di selezione del personale, della personalità e della dignità di ciascun individuo, e che prevengano in ogni momento la creazione di situazioni di disagio, ostilità o intimidatorie;
  • alla prevenzione di discriminazioni e abusi di ogni tipo;
  • alla valorizzazione dello spirito innovativo e imprenditoriale, nel rispetto dei limiti delle responsabilità di ciascuno;
  • alla definizione di ruoli, responsabilità, deleghe e disponibilità di informazioni idonee a far sì che ciascun membro dell’organizzazione possa assumere le decisioni che gli competono nell’interesse di Selecta.

I rapporti della Società e dei Destinatari, nei confronti della Pubblica Amministrazione, sono intrattenuti da ciascun amministratore e da ciascun dipendente, quale che sia la funzione o l’incarico, o, se del caso, da ciascun collaboratore, nel rispetto della normativa vigente e sulla base dei principi generali di correttezza e di lealtà. In particolare, sono intrattenute necessarie relazioni, nel rispetto dei ruoli e delle funzioni attribuite in base alla legge, nonché in spirito di massima collaborazione con le amministrazioni dello Stato, in Italia o in altri Paesi. A tal fine è fatto divieto di offrire, direttamente o attraverso intermediari, somme di denaro o altri mezzi di pagamento a

pubblici ufficiali o incaricati di pubblico servizio, al fine di influenzare la loro attività nell’espletamento dei propri doveri. Tali prescrizioni non possono essere eluse ricorrendo a forme diverse di contribuzioni che, sotto forma di sponsorizzazioni, incarichi e consulenze, pubblicità ecc., abbiano le stesse finalità sopra vietate. Atti di cortesia, come omaggi e forme di ospitalità, verso rappresentanti della Pubblica Amministrazione o pubblici ufficiali, sono consentiti purché di modico valore e tali da poter essere considerati usuali in relazione alla ricorrenza, tali da non compromettere l’integrità e da non influenzare l’autonomia di giudizio del destinatario. In ogni caso tali spese devono sempre essere autorizzate secondo specifiche procedure aziendali e documentate in modo adeguato. Allo stesso modo i dirigenti, i dipendenti e i tutti coloro che agiscono in nome e/o per contro di Selecta non possono ricevere omaggi o trattamenti di favore, se non nei limiti delle normali relazioni di cortesia e purché, anche in questo caso, di modico valore. Tale norma, relativa sia ai regali promessi o offerti, sia a quelli ricevuti, si applica anche in quei Paesi dove offrire doni di elevato valore è una consuetudine.

La Società può aderire alle richieste di contributi e di sponsorizzazioni, prestando la massima attenzione al fine di evitare ogni possibile situazione di conflitto di interessi a livello personale o aziendale. In relazione all’erogazione di contributi, essa può avvenire limitatamente alle richieste provenienti da enti e da associazioni dichiaratamente senza fini di lucro e con regolari statuti ed atti costitutivi, relativamente ad iniziative che siano di notevole spessore culturale, sociale o benefico e, in ogni caso, coinvolgano un notevole numero di cittadini. I contributi devono essere erogati conformemente alle leggi vigenti ed essere registrati.

Selecta è solita concedere, inoltre, sponsorizzazioni a scuole di cucina, associazioni di ristoratori o enti simili per l’organizzazione di eventi gastronomici. Tali sponsorizzazioni devono essere disciplinate con contratto scritto al fine di rendere evidenti le condizioni definite tra le parti. Più in

generale le sponsorizzazioni possono riguardare i temi del sociale, dell’ambiente, della cultura, dello sport, dello spettacolo e dell’arte, e sono destinate soltanto ad iniziative ed eventi che offrano garanzie di qualità. Nel caso in cui le sponsorizzazioni o i contributi dovessero riguardare enti pubblici, gli importi devono avere valore contenuto e dovranno essere erogati nel rispetto delle regole di condotta attinenti i rapporti con la Pubblica Amministrazione.

La Società, nel rispetto dei valori di onestà e correttezza, si impegna ad adottare ogni misura necessaria a prevenire ed evitare fenomeni di conflitto di interesse. Ogni attività aziendale è tesa al soddisfacimento degli interessi di Selecta. Pertanto, eventuali situazioni di conflitto tra l’interesse personale e quello della Società devono essere evitate, ovvero preventivamente comunicate agli organi di controllo identificati dalle procedure interne.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, potrebbero costituire ipotesi di conflitto di interessi le seguenti situazioni:

  • avere interessi economici o finanziari, anche attraverso familiari, con fornitori, clienti o concorrenti;
  • utilizzare la propria posizione in Selecta, o le informazioni acquisite durante l’attività lavorativa, a vantaggio proprio o di terzi in contrasto con gli interessi della Società;
  • eseguire attività lavorative di qualunque genere (prestazioni d’opera e prestazioni intellettuali) presso clienti, fornitori, concorrenti e/o presso terzi in contrasto con gli interessi di Selecta;
  • concludere il perfezionamento o l’avvio di trattative e/o contratti – in nome e/o per conto della Società – che abbiano come controparte familiari o soci, ovvero persone giuridiche di cui il Destinatario sia titolare o a cui sia comunque parte interessata;
  • accettare e/o offrire denaro, regali o favori, da persone fisiche o giuridiche che siano o intendano entrare in rapporti di affari con Selecta.

I rapporti tra la Società ed i mass media in genere spettano esclusivamente alle funzioni aziendali e alle responsabilità a ciò delegate e devono essere intrattenuti nel rispetto della politica di comunicazione definita da Selecta. I Destinatari non possono, pertanto, direttamente fornire informazioni ai rappresentanti dei mass media senza l’autorizzazione delle funzioni competenti. In ogni caso, le informazioni e le comunicazioni relative alla Società e destinate all’esterno dovranno essere accurate, veritiere, complete, trasparenti e tra loro omogenee.

Selecta garantisce ai propri soci trasparenza di azione ed il diritto ad essere informati tempestivamente, oltre che nei casi previsti dalla normativa vigente, su ogni circostanza ritenuta di interesse.

Ogni operazione o transazione deve essere correttamente e tempestivamente registrata nei sistemi di contabilità aziendale secondo i criteri indicati dalla legge e sulla base dei principi contabili applicabili. Affinché la contabilità risponda ai requisiti di verità, completezza e trasparenza del dato registrato, deve essere conservata agli atti della Società un’adeguata e completa documentazione di supporto dell’attività svolta. Ciascun dipendente è tenuto a collaborare affinché i fatti di gestione siano rappresentati correttamente e tempestivamente nella contabilità sulla base di informazioni

veritiere, accurate, complete e verificabili. Ogni operazione e transazione deve essere correttamente registrata, autorizzata, verificabile, legittima, coerente e congrua. È compito di ogni dipendente far sì che la documentazione di supporto sia facilmente rintracciabile e ordinata secondo criteri logici. Nessuna scrittura contabile falsa o artificiosa può essere inserita nei registri contabili di Selecta per alcuna ragione. Nessun dipendente può impegnarsi in attività che determinino un tale illecito, anche se su richiesta di un superiore. Nessuno può effettuare qualunque tipo di pagamento nell’interesse della Società in mancanza di adeguata documentazione di supporto. I Destinatari che venissero a conoscenza di omissioni, falsificazioni o trascuratezze nelle registrazioni contabili o nelle documentazioni di supporto sono tenuti a riferirne tempestivamente al proprio superiore.

La funzionalità e l’efficienza di una struttura complessa richiede il corretto funzionamento della stessa a tutti i livelli. Al fine di garantire tale funzionamento, è previsto un sistema di controlli interni, orientati a verificare e guidare l’organizzazione di Selecta. Per controlli interni si intendono tutti gli strumenti necessari o utili a indirizzare, verificare e perseguire le attività della Società con il fine di assicurare il rispetto delle leggi e delle procedure aziendali, proteggere i beni aziendali, gestire efficacemente le attività sociali e fornire con chiarezza informazioni veritiere e corrette sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria di Selecta nonché individuare e prevenire i rischi in cui la Società possa incorrere. È compito di Selecta diffondere, a tutti i livelli, una cultura interna caratterizzata dalla consapevolezza dell’esistenza dei controlli e orientata all’esercizio del controllo stesso.

È tassativamente vietata all’interno della Società qualsiasi operazione, sia essa a livello nazionale che extranazionale, che comporti la minima possibilità di coinvolgimento di Selecta in vicende di ricettazione, riciclaggio ed impiego di denaro, beni ed altro di provenienza illecita.

L’instaurazione di relazioni d’affari con clienti, fornitori e partner deve prevedere attente verifiche sulla reputazione e sui valori etici della controparte che consentano tra l’altro di escludere con ragionevole certezza il rischio di violazione, in ambito nazionale od internazionale, di qualsiasi norma sul riciclaggio di denaro da parte di chi opera a vantaggio o nell’interesse della Società. Selecta si impegna a rispettare tutte le norme e disposizioni, sia nazionali che internazionali, in tema di antiriciclaggio.

La Società promuove e diffonde la cultura della sicurezza, sviluppando la consapevolezza dei rischi e promuovendo comportamenti responsabili da parte di dipendenti e dei collaboratori. Garantisce inoltre ambienti e condizioni di lavoro salubri e sicuri, nel pieno rispetto della normativa vigente in materia e secondo gli standard necessari allo svolgimento tipico della propria attività.

Tutti i dipendenti ed i collaboratori sono tenuti ad osservare scrupolosamente gli obblighi e le regole derivanti dalla suddetta normativa, nonché tutte le misure di salute e sicurezza previste dalle procedure e dai regolamenti interni.

I beni aziendali di Selecta, in particolare, gli impianti, le attrezzature situate nei luoghi di lavoro

sono utilizzati per ragioni di servizio, ai sensi della normativa vigente e nel rispetto delle procedure

aziendali. In nessun caso è consentito utilizzare i beni aziendali e, in particolare, le risorse informatiche e di rete per finalità contrarie a norme imperative di legge, all’ordine pubblico o al buon costume, nonché per commettere o indurre alla commissione di reati o comunque all’odio razziale, all’esaltazione della violenza o alla violazione di diritti umani.

A nessun dei Destinatari è consentito effettuare registrazioni o riproduzioni audiovisive, elettroniche, cartacee o fotografiche di documenti aziendali, salvi i casi in cui tali attività rientrino nel normale svolgimento delle funzioni affidategli.

Le attività della Società richiedono costantemente il trattamento, la comunicazione e la diffusione di dati, documenti e informazioni attinenti a negoziazioni, operazioni e contratti. Le banche dati di Selecta possono contenere, inoltre, dati personali protetti dalla normativa a tutela della privacy, dati che non possono essere resi noti all’esterno, dati la cui divulgazione potrebbe produrre danni alla Società stessa. Ciascun Destinatario è quindi tenuto a tutelare la riservatezza e confidenzialità delle informazioni apprese in ragione della propria funzione lavorativa e secondo le nomine interne così come formalizzate. Tutte le informazioni, i dati acquisiti o elaborati dai Destinatari attraverso le proprie mansioni non possono essere utilizzate, comunicate o divulgate. Ciascun Destinatario secondo le regole nazionali, comunitarie e secondo i regolamenti aziendali dovrà:

  • acquisire e trattare solamente i dati necessari e direttamente connessi alle sue funzioni e secondo le finalità prestabilite di volta in volta;
  • conservare detti dati in modo tale da impedire a terzi estranei di prenderne conoscenza senza che vi sia una specifica finalità;
  • comunicare e divulgare i dati nell’ambito delle procedure prefissate da parte di Selecta ovvero previa autorizzazione della persona o dell’ufficio a ciò delegato;
  • determinare la natura confidenziale e riservata delle informazioni ai sensi di quanto prescritto dalle procedure prefissate da parte della Società.

Selecta dal canto suo si impegna a proteggere le informazioni e i dati relativi ai propri Destinatari e ai terzi, e a evitare ogni uso improprio degli stessi.

Il Codice Etico deve considerarsi parte integrante delle obbligazioni contrattuali previste per i dipendenti e ai sensi dell’art. 2104 del codice civile. Il mancato rispetto delle norme espresse nel Codice costituisce, inoltre, violazione dell’obbligo dei lavoratori di eseguire con adeguata diligenza i compiti e le mansioni loro affidati, come previsto dal CCNL applicato. Le sanzioni verranno comminate in conformità a quanto previsto dalle norme vigenti in materia di regolamentazione del rapporto di lavoro. Quanto ai collaboratori ed ai consulenti che prestano la propria attività in azienda, l’adesione alle disposizioni e ai principi previsti dal Codice rappresentano una conditio sine qua non della sottoscrizione di contratti di qualsiasi natura tra la Società e tali soggetti.

Per quanto concerne le violazioni da parte di partner commerciali o consulenti esterni di Selecta, queste potranno portare, nei casi più gravi, alla risoluzione del contratto, come previsto dalle specifiche clausole contrattuali.

Selecta si impegna a:

  • promuovere la conoscenza del Codice Etico tra tutti i dipendenti;
  • assicurare il rispetto del Codice da parte di tutti i Destinatari;
  •  favorire la massima diffusione del Codice tra gli stakeholders della Società, in particolare presso i partner commerciali e finanziari, i consulenti, i collaboratori a vario titolo, i clienti ed i fornitori;
  • provvedere all’aggiornamento del Codice ogni qualvolta i mutamenti interni ed esterni a Selecta lo renderanno necessario od opportuno;
  • assicurare un programma di formazione differenziato ed una attività di continua sensibilizzazione sulle problematiche attinenti al Codice;
  • assicurare che nessuno possa subire ritorsioni di alcun genere per avere fornito, in buona fede, notizie di possibili violazioni del Codice garantendo, comunque, il diritto alla riservatezza dell’identità del segnalante, fatti salvi gli obblighi di legge ed in conformità a quanto previsto dalla legge.

La Società provvede ad istituire adeguati canali di comunicazione attraverso i quali i soggetti interessati possano indirizzare le proprie segnalazioni in merito all’applicazione o alle violazioni del Codice. In ogni caso, tutti i soggetti interessati possono segnalare, per iscritto, anche in maniera anonima, ogni violazione o sospetto di violazione del Codice direttamente al Responsabile Segnalazioni, figura indipendente nominata da Selecta.

La Società, ai sensi della Legge n. 179 del 2017, recante “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato” garantisce le fasi ovvero dall’effettuazione della segnalazione alla ricezione della stessa da parte dei destinatari, all’analisi e al trattamento della segnalazione, assicurando la riservatezza del segnalante e la sua incolumità da possibili azioni ritorsive e/o discriminatorie conseguenti alla segnalazione medesima.

Al fine di consentire il puntuale rispetto delle previsioni di cui al presente paragrafo, Selecta ha adottato una apposita procedura tesa a disciplinare correttamente il flusso delle eventuali segnalazioni. A tal proposito è istituita la casella di posta elettronica violazioni.selecta@gmail.com direttamente ed esclusivamente gestita dal Responsabile Segnalazioni. Le stesse possono essere inoltre spedite via lettera al seguente indirizzo: Selecta S.p.A., Via del Sapere n.1, 45030 – Occhiobello (RO) all’attenzione del Responsabile Segnalazioni oppure essere depositate presso l’apposito spazio messo a disposizione dalla Società, in busta chiusa, contrassegnate come “RISERVATA”, ed all’attenzione del Responsabile Segnalazioni.